Il legno

Il calore trasforma un chicco verde piuttosto fibroso, in un chicco di caffè di colorazione marrone, secco tanto da poter essere macinato agevolmente.

Soprattutto costruisce gli aromi di quel liquido nero e bollente racchiuso nella nostra tazzina.

Il legno è un materiale naturale, produce una energia pulita, delicata, con caratteristiche diverse a seconda della pianta.

Accompagna la cottura del caffè lentamente, più di 20 minuti, in modo che il  processo di tostatura avvenga per piccoli passi. L’evaporazione dell’acqua, l’aumento del volume del chicco avvengono così senza stress, sviluppando tutti gli aromi tipici del caffè tostato circa 850. In tazza rimangono solo gli aspetti positivi, il legno infatti è in grado di attenuare le negatività caratteristiche del caffè: l’amaro e l’acido. Il legno infine elargisce la sua personalità, la quercia, per esempio, trasmette aromi profondi e intensi.

Le emissioni in atmosfera del legno sono ecocompatibili.


La torrefazione a legna

Un solo aspetto è unico nella filiera del caffè: la torrefazione a legna
Il torrefattore è un artigiano insostituibile; il suo occhio decide il momento giusto e ogni artigiano ha il suo personale modo di vedere. Il legno essiccato almeno un anno aggiunge un peculiare aroma e una fragranza sempre diversa. 


Coffee Cup icon64Il nostro caffè è unico per il Tuo momento di benessere.
Stefano "il Tostatore".